Giornata Mondiale Diabete — 14 novembre 2021

200640

Giornata Mondiale DiabeteL’importanza della giornata mondiale dedicata alla prevenzione del diabete

Istituita nel 1991 dall’International Diabetes Federation e dall’Organizzazione Mondiale della Sanità, la Giornata Mondiale del Diabete in Italia viene organizzata dal 2002 da Diabete Italia per sensibilizzare e informare l’opinione pubblica sul diabete e sulla sua prevenzione, nonché gestione.

La Giornata Mondiale Diabete cade ogni anno il 14 novembre

Ma gli eventi (in tutto il mondo) si svolgeranno anche nella settimana dal 7 al 13 novembre. In circa 500 città città italiane (cerca gli eventi previsti nella tua città/piazza), gazebo e banchetti gestiti dai volontari delle oltre 400 associazioni vi aiuteranno a valutare il rischio di sviluppare il diabete. Ma se volete potete fare subito un po’ di chiarezza.

I numeri del diabete

Il diabete è una malattia seria. Colpisce, solo in Italia, più di 3,5 milioni di persone, tra diabete di tipo 1 (caratterizzato da una mancata produzione di Insulina da parte del pancreas) e diabete di tipo 2 (causato da una mancata risposta all’insulina da parte delle sue cellule bersaglio (insulino-resistenza). C’è poi anche il diabete gestazionale, che si verifica in gravidanza. Nel 2030 si stima che saranno 5 milioni i casi di diabete diagnosticati in Italia.

Nel mondo le persone con diabete sono circa 415 milioni. Tra questi ca. 215 milioni sono uomini e ca. 199 milioni donne. Circa la metà non sa neanche di averlo, visto che uno su due non è diagnosticato, soprattutto il diabete di tipo 2. Il dato più drammatico è che nel 2015 circa 5 milioni di decessi sono avvenuti proprio a causa del diabete

Nel mondo, i soli casi di diabete di tipo 2, quello che si può prevenire ed arginare con uno stile di vita sano, movimento e alimentazione corretta, nel 2010 erano 285 milioni. Le stime ipotizzano una crescita notevole nel 2030, fino a 438 milioni di diabetici (Fonte: https://www.giornatadeldiabete.it/).

Per questa ragione è ancora più importante una giornata dedicata al diabete, considerato che si tratta di una malattia cronica, degenerativa, che può portare gravi complicanze.

Quali sono i fattori di rischio per il diabete di tipo 2 e come prevenirlo?

Le crescita di questi numeri dipende dall’aumento della popolazione e della durata media di vita, ma anche dalla mancanza di esercizio fisico e dell’alimentazione poco corretta (mangiamo di più e peggio, e questo forse è il dato che più ci amareggia, considerato che siamo la patria della Dieta mediterranea).

Tra i fattori di rischio ci sono le diete poco salutari, il sovrappeso, la mancanza di esercizio fisico e la familiarità con la malattia. I sintomi da monitorare sono la sete eccessiva, la minzione frequente, una visione offuscata e la mancanza cronica di energia.

In questo caso è consigliabile consultare il medico, eseguire una glicemia a digiuno e, se necessario, il dosaggio della emoglobina glicosilata o un carico orale di glucosio. Conviene in ogni caso controllare la glicemia una volta all’anno.

In generale va ribadito che scegliere le abitudini più salutari e abbandonare gradatamente quelle che non lo sono è alla base della corretta prevenzione. In poche parole: cibi sani e movimento!

A cosa porta il diabete se non diagnosticato e curato?

Il diabete è una delle principali cause di:

  • Cecità. Oltre un terzo delle persone con diabete sviluppa la perdita della vista. L’esame importante in questo caso è lo screening per retinopatia diabetica
  • Malattie cardiovascolari
  • Insufficienza renale
  • Piede diabetico
  • Amputazione degli arti inferiori

Il diabete nei bambini

Diabete Italia ha in corso una campagna per promuovere interventi che aiutino il personale scolastico a capire meglio come può riconoscere per tempo i sintomi del diabete tipo 1 negli alunni, e garantire loro l’appropriata accoglienza.

L’alunno con diabete non deve essere discriminato. Ha però bisogno di flessibilità nelle regole, per assumere zuccheri o snack e per poter provvedere, ad es., alla misurazione della glicemia.

L’evento conclusivo della Giornata di terrà lunedì 15 novembre 2021 dalle ore 15.00

Un webinar dal titolo “Accesso alle cure per il diabete, se non ora quando?” che proverà a fare la sintesi di quanto emerso nei giorni precedenti presentando quella che potrebbe definirsi come “Regione Ideale” in cui vivere per chi soffre di diabete. Il tutto senza stilare classifiche né proclamare vincitori, ma mettendo in luce tutto ciò che di concreto è già presente nelle nostre realtà e che, se messo a fattor comune, potrebbe far fare un grande passo avanti a tutta la nazione.

Per maggiori informazioni e per iscriversi.

Fonti e link utili:

 

Cristina Perrotti

 

Take Home Message
Giornata Mondiale Diabete – Cade ogni anno il 14 novembre (gli eventi si svolgono anche nella settimana dal 7 al 13 novembre). Una giornata dedicata a quella che è stata definita una vera e propria pandemia. Con numeri da capogiro: solo in Italia più di 3,5 milioni di persone è affetta da diabete. Movimento e cibi sani il modo migliore per contrastare il diabete, soprattutto in caso di diabete di tipo 2.

Tempo di lettura: 2’

Ultimo aggiornamento: 14 novembre 2021

Voto medio utenti

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui