Lupus – ovvero “Il grande imitatore”

lupus

Lupus  Eritematoso Sistemico (LES), una delle malattie conosciute nei paesi anglosassoni come The Great Imitator (il grande imitatore).

Chiamato così perché spesso viene scambiato per altre patologie…

Il Lupus in prima battuta viene classificato come una malattia reumatica

Perché sono proprio i tipici sintomi dell’artrite quelli che si manifestano più di frequente con questa malattia, insieme ad altri, a volte gravi (meno frequenti), a volte lievi, che non ne facilitano la prognosi. Per esempio:

  • Dolori articolari spesso associati a rigidità e gonfiori (soprattutto a mani, polsi, ginocchia, caviglie, piedi);
  • Infiammazione dei reni;
  • Debolezza, senso costante di spossatezza;
  • Febbre inspiegabile;
  • Aumento di peso e dimagrimento;
  • Mal di testa;
  • Fotosensibilità;
  • Disturbi renali;
  • Umore irritabile;
  • Deficit mnemonici;
  • Perdita dei capelli;
  • Epilessia (nei casi più gravi);
  • Etc.

 

Lupus – Visti i sintomi può non essere facile formulare la diagnosi

C’è però un sintomo, tra tutti, che più di altri è indicativo della presenza della malattia, una particolare eruzione cutanea, a forma di farfallina, che comprare sulla pelle del viso, del naso e delle guance, e che è anche la ragione del nome della malattia (la parola “lupus” è stata usata per lungo tempo per indicare diverse malattie della pelle).

Si tratta di una malattia sistemica, ovvero che coinvolge diversi organi del corpo, cronica e di origine autoimmune, che rientra nel gruppo delle malattie reumatiche. Come per le altre malattie autoimmuni (artrite reumatoide, sclerodermia, sclerosi multipla) il sistema immunitario commette un errore ed invece di proteggerli attacca i suoi stessi organi e tessuti.

Qual è la causa del lupus?

Pur non sapendo le cause specifiche dell’insorgere del LES sappiamo che la malattia non è ereditaria e non è trasmissibile da persona a persona. Sappiamo anche che è legata ad una predisposizione genetica, a fattori ambientali (ad es. esposizione al sole, infezioni da Virus).

I sintomi del Lupus

Non è facile definire i sintomi visto che si tratta di una malattia che varia molto da persona a persona. La forma più comune di LES interessa diversi organi, in primis la pelle, ma anche le articolazioni o i reni e può manifestarsi con sintomi lievi o più invalidanti.

La terapia

Sebbene si tratti di una malattia seria, che fino a 60 anni fa aveva anche un esito fatale, oggi si può contrastare con i farmaci, assicurando a chi ne soffre una buona qualità della vita: i pazienti sono in grado di svolgere una normale attività lavorativa, insieme ad una vita familiare e sociale soddisfacente. Oggi il ricovero è riservato solo in casi particolari.

La terapia tradizionale comprende farmaci antinfiammatori non steroideicortisone e immunosoppressori, trattamenti aspecifici, che rispetto a 30-40 anni fa hanno migliorato la prognosi a breve-medio termine.

Ti invitiamo a leggere anche la nostra pagina dedicata ai consigli medici per le patologie autoimmuni.

– > Per un approfondimento istituzionale visita il sito del Ministero della Salute;
– > Per ulteriori informazioni visita il sito della SIR – Società Italiana di Reumatologia o il sito dell’ANMAR – Associazione Nazionale Malattie Reumatiche.

 

Cristina Perrotti

Take Home Message
Il lupus Eritematoso Sistemico (LES), una malattia autoimmune, è conosciuto nei paesi anglosassoni come The Great Imitator (il grande imitatore), perché spesso viene scambiato per altre patologie. Non è facile definire i sintomi che variano da persona a persona; la forma più comune di LES interessa diversi organi, in primis la pelle, ma anche le articolazioni o i reni. La terapia comprende farmaci antinfiammatori non steroidei, cortisone e immunosoppressori. Rispetto a 30-40 anni fa hanno migliorato la prognosi.

Tempo di lettura: 40”

Ultimo aggiornamento: 12 settembre 2018

Voto medio utenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here