giovedì, 23 Maggio 2024

La Bocca Mi Baciò Tutto Tremante…

Il bacio nel suo significato fisiologico, affettivo, sociologico e salvifico

Ma cosa rappresenta il bacio tra i gesti più intimi e complici in un rapporto?

Baci impossibili

Già Dante scriveva di quelli impossibili tra gli amanti e del tormentato amore di Paolo e Francesca, il più celebrato in letteratura insieme a quello di Romeo e Giulietta.
Romeo a proposito del primo bacio chiede a Giulietta di poter congiungere le labbra come le mani e solo così

allora… il mio peccato sulle tue labbra, angelo mio… me lo riprendo subito”

e così un altro bacio ancora. Anche Catullo chiedeva alla sua amata

Dammi mille baci e poi cento, poi altri mille e poi altri cento, e poi ininterrottamente ancora altri mille e altri cento ancora”.

Ma cosa rappresenta il bacio tra i gesti più intimi e complici in un rapporto?

A questa domanda risponde la scienza a lui dedicata, ovvero la Filematologia, che togliendo ogni poesia al “kiss” la considera una funzione finalizzata a migliorare le difese immunitarie, dacché con un bacio si trasmettono 700 batteri tra cui il Cytomegalovirus. Inoltre si abbassano i livelli di stress (diminuisce il cortisolo). Negli uomini aumenta l’Ossitocina (favorisce l’innamoramento), e attraverso la saliva alle donne viene trasmesso il Testosterone (integratore del desiderio sessuale).

Sebbene nasca da un processo evolutivo che parte dal neonato che succhia il latte, ha altre funzioni simboliche. Secondo Freud la bocca è la prima zona erogena investita di libido e l’erotismo della fase orale impregna la futura vita sessuale della persona. È l’attuazione di quella prima lontana soddisfazione sessuale della vita. Per Morris il bacio rappresenta nella comunicazione non verbale un messaggio di desiderio, di attrazione, di tenerezza, di passione.

Per la donna il bacio è un appuntamento importante con l’intimità dell’altro

È da lì che si decide il futuro dell’incontro. Per l’uomo solitamente è meno importante dell’intimità fisica. Per entrambi comunque il bacio è un’esperienza emozionante. Il bacio è il termometro della coppia e della sua passione e complicità. Smettere di baciarsi equivale al termometro della passione che scende di temperatura ed allora riprendere a baciarsi significa restituire al bacio il suo valore “salvifico” del rapporto, infatti nella mitologia e nelle fiabe il bacio “salva”, “risveglia”, “trasforma” ed è il “principium initiationis” della coscienza d’amore e passione. Possiamo definire in questo caso la sua funzione “terapeutica” per riscoprire il coinvolgimento emotivo in una relazione che necessita di un “integratore” di passione e di desiderio.

Esistono diverse varianti del bacio “savium” come lo chiamavano i latini

Ovvero quello sensuale, da distinguere da quello sociale o affettuoso. Il Kamasutra ne elenca diversi, tra cui quello inaugurale fatto di sfioramenti delle labbra, a quello fremente fino al tipo leccato. Quello più diffuso è alla francese che rappresenta il bacio più intimo e più intenso attraverso il contatto intimo delle labbra, della bocca, della lingua. Per gli eschimesi il bacio è olfattivo: è dato dallo strofinare il proprio naso con il naso dell’altro.

Oltre al contatto fisico questo permette di conoscere ed entrare in “connessione” con l’altro attraverso l’olfatto. Il naso, infatti, capta l’odore e attraverso l’odore degli ormoni ci si può sentire attratti o meno dalla persona che si ha di fronte. È certamente l’olfatto nell’intimità ad avere un grande ruolo, anche se spesso agisce in modo non troppo cosciente. In tutte le culture il bacio è segno di unione e di complicità. Simbolicamente rappresenta la riappacificazione, la pace e la speranza di un inizio migliore.

Per antonomasia quello più carico di speranza è quello immortalato alla fine della seconda guerra mondiale dallo scatto del fotografo Alfred Eisenstaedt in Times Square, che ritrae il marinaio che bacia l’infermiera. Bacio che ha commosso e continua a commuovere intere generazioni di romantici.

Anche il cinema ha avuto beneficio, incollando gli spettatori alla sedia, con un atto così tanto irrazionale e istintivo

Romantico e bagnato quello in Colazione da Tiffany tra Andrey Hepburn e George Peppard. Romantico e tenero quello che Leonardo Di Caprio dà sulla prua del Titanic a Kate Winslet. Mitico e deciso quello che Rhett dà a Rossella O’Hara in Via col vento. Moderno e “sottosopra” è quello di Spiderman a testa in giù mentre bacia Mary Jane (Kirsten Dunst). Il bacio con le note di “I will always love you” tra Whitney Houston e Kevin Coster nel film The Bodyguard è un inno all’amore. Nel cinema quello più lungo e più corretto per evitare la censura è quello tra Gary Grant e la Bergman in Notorius.
Nel film italiano di Tornatore Nuovo cinema Paradiso, vincitore di un Oscar, il tema dei baci come simbolo di peccato connota l’inizio del film con la censura di don Adelfo, che taglia dalle pellicole dei film da trasmettere le scene dei baci.

In tutti i più famosi film gli innamorati/amanti si baciano ed all’inizio del bacio la testa è rivolta a destra offrendo all’altro la guancia sinistra

Secondo alcuni studi scientifici ciò accade perché la propria guancia sinistra è controllata dall’emisfero destro che è sede della emotività. Nonostante ciò, con o senza contributo da dare all’evoluzione della specie, simboleggia l’amore e rappresenta, senza rischiare di poter essere sostituto da nessun altro gesto nella comunicazione non verbale, l’iniziazione erotica: il primo non si scorda mai…

Per la Giornata Mondale del Bacio, che in Italia si festeggia il 13 aprile vi auguro… tanti baci e:

devi ricordartelo, un bacio è solo un bacio

cantava il pianista del film Casablanca rivolto alla Bergman

you must remember this, a kiss is just a kiss

Dott.ssa Patrizia Pezzella Psicologa, psicoterapeuta, perfezionata in Sessuologia clinica per Redazione VediamociChiara
©️ riproduzione riservata

Puoi contattare direttamente la dott.ssa Patrizia Pezzella
http://www.psicologapezzella.com/

Credits fotografia

Take Home Message
Il bacio nel suo significato fisiologico, affettivo, sociologico e salvifico. Ma cosa rappresenta il bacio tra i gesti più intimi e complici in un rapporto? Come segno di unione e di complicità, simbolicamente rappresenta la riappacificazione, la pace e la speranza di un inizio migliore.

Tempo di lettura: 4 minuti

Ultimo aggiornamento: 25 febbraio 2024

Voto medio utenti

Hai una domanda da fare? Scrivi alla nostra ginecologa

Se l’argomento ti interessa iscriviti a VediamociChiara per ricevere ogni mese tutti gli aggiornamenti sulle nostre novità e sui nostri eventi gratuiti

Scopri la convenzione con i farmacisti di RedCare riservata alle iscritte a VediamociChiara

Una risposta

Lascia un commento

 Seguici anche sui nostri nuovi profili social

Resta connesso

I numeri di VediamociChiara

VediamociChiara è il portale scelto da oltre 12 milioni di utenti

I podcast scaricati da VediamociChiara negli ultimi mesi sono oltre 100.000

Il numero delle iscritte al nostro portale ha superato quota 500.000

Se vuoi saperne di più visita la nostra pagina le statistiche di visita di VediamociChiara

I nostri progetti Pro Bono

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors