venerdì, 24 Maggio 2024

Soffri di Diverticolite?

Per evitare di soffrire di questa infiammazione che colpisce i  diverticoli, occhio a cosa metti nel piatto (e nella pancia)!

La diverticolite non è colite, non c’entra con la labirintite. È una loro ‘cugina’ molto lontana e piuttosto antipatica, ha molto a che fare con il cibo che mangiamo e si chiama diverticolite. In termini tecnici, è un’infiammazione dei diverticoli, piccole sacche naturalmente presenti nell’intestino, più esattamente nel colon e nell’intestino crasso.

Numeri e fattori di rischio

Dagli ultimi dati circa metà degli italiani e della popolazione mondiale ne soffre e sembra che la causa principale di questo disturbo sia il ‘troppo benessere’ dei nostri paesi, dove è frequente riscontrare un’alimentazione non corretta, ricca di proteine animali e di grassi e povera di fibre vegetali presenti nella frutta e verdura. Nelle stagioni più calde, l’aumento delle temperature e il cambiamento delle abitudini alimentari, unito a una diminuzione di cibi ‘sani’, a un maggiore consumo di snack e a uno stile di vita meno regolare possono costituire ulteriori fattori di rischio per l’insorgenza della diverticolite.

I sintomi della diverticolite

Eccoci a scoprire perché la diverticolite non ci sta poi così simpatica. Non ha sintomi specifici o manifesti, dato che si presenta comunemente con crampi, dolori addominali e disturbi intestinali, tipici anche in chi soffre di stipsi, condizione molto frequente quando l’alimentazione è poco curata o povera di fibre. Ci si può trovare però di fronte a dolori fortissimi e improvvisi, specie durante la defecazione, quando lo sforzo può causare un aumento della pressione nel colon, provocando il rigonfiamento verso l’esterno dei diverticoli.

Diagnosi e terapia

Il medico diagnostica la presenza di diverticolite con ecografia, colonscopia o altri esami strumentali come la TAC. Generalmente, il primo approccio alla malattia è quello farmacologico, con  antibiotici abbinati a una dieta sana, ricca di liquidi e di fibre, che consente di ristabilire la situazione intestinale. Se non adeguatamente trattata, però, la diverticolite può degenerare, divenire cronica e richiedere interventi chirurgici, come la resezione parziale del tratto di intestino interessato. In due o tre settimane questo intervento consente il recupero totale della funzionalità intestinale, anche se non pone al riparo da future ricadute.

Prevenire la diverticolite

Il vecchio slogan che tutti conosciamo è valido anche in questo caso: la buona salute inizia a tavola. L’alimentazione è infatti considerata la principale determinante della diverticolite e allo stesso tempo il migliore alleato per prevenirla. È bene aumentare l’apporto di fibre, verdura, frutta e acqua. Evitando alimenti che contengono semi, poiché questi possono depositarsi nei diverticoli, infiammandoli. Il controllo e l’aumento di Vitamina D, contenuta negli alimenti ricchi di Calcio, è altrettanto importante e aiuta a mantenere l’equilibrio intestinale, l’integrità della mucosa e a moderare l’infiammazione intestinale. Infine, mai sottovalutare l’importanza dello sport: una regolare attività fisica fuga anche il rischio di diverticolite, diminuendo la pressione intestinale.

Dott.ssa Noemi Matteucci per Redazione VediamociChiara
©️ riproduzione riservata

Fonti e riferimenti
 – Harrison, Principi di Medicina Interna,  Milano, McGraw-Hill, 2006;
 – ASL La malattia diverticolare;
 – Forum Salute.

Take Home Message
La diverticolite è un’infiammazione dei diverticoli, piccole sacche presenti nell’intestino (nel colon e nell’intestino crasso). Non ha sintomi specifici: si presenta con crampi, dolori addominali e disturbi intestinali, tipici anche in chi soffre di stipsi. La prevenzione comincia a tavola con una dieta ricca di fibre, frutta e verdura. Non va sottovalutata l’importanza di una costante attività fisica, che aiuta a diminuire la pressione intestinale.

Tempo di lettura: 50 secondi

Ultimo aggiornamento: 05 gennaio 2024

Voto medio utenti

Hai una domanda da fare? Scrivi alla nostra ginecologa

Se l’argomento ti interessa iscriviti a VediamociChiara per ricevere ogni mese tutti gli aggiornamenti sulle nostre novità e sui nostri eventi gratuiti

Scopri la convenzione con i farmacisti di RedCare riservata alle iscritte a VediamociChiara

Lascia un commento

 Seguici anche sui nostri nuovi profili social

Resta connesso

I numeri di VediamociChiara

VediamociChiara è il portale scelto da oltre 12 milioni di utenti

I podcast scaricati da VediamociChiara negli ultimi mesi sono oltre 100.000

Il numero delle iscritte al nostro portale ha superato quota 500.000

Se vuoi saperne di più visita la nostra pagina le statistiche di visita di VediamociChiara

I nostri progetti Pro Bono

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors