FAQ sulla pillola anticoncezionale

Woman wearing a straw hat and smiling. Portrait of a happy young woman in blue bikini with panama hat looking at camera with copy space.

È vero che fa venire la cellulite? È vero che protegge la fertilità femminile? Ci sono rimedi per gli effetti indesiderati? Risposte utili ai dubbi legati alla contraccezione ormonale

FAQ sulla pillola anticoncezionale – È vero che la pillola contraccettiva fa venire la cellulite?

È vero, a quanto pare, solo in Italia. Secondo i dati dell’OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità) infatti, questo timore ha portato il nostro Paese ad essere il fanalino di coda tra i Paesi industrializzati europei per l’utilizzo della pillola anticoncezionale: ad usarla infatti solo il 17,6% delle donne italiane (tra i 15 e i 44 anni). Nel resto d’Europa la percentuale sale al 21,3%.

Va specificato che la pillola influisce, non solo sulla cellulite, ma anche su un lieve aumento di peso (che non tutte le donne accusano), nell’ordine di pochissimi kg.

FAQ sulla pillola anticoncezionale – È vero che la pillola anticoncezionale è il metodo contraccettivo più sicuro?

Della pillola possiamo fidarci: tra le donne e questo contraccettivo c’è un rapporto che dura da 50 anni. Anni di ricerca scientifica.

Oggi poi le pillole in commercio sono chiamate di “ultima generazione”: leggerissime rispetto alle loro antenate. E non mancano larghe opzioni di scelta. Come la POP, la mini-pillola a base di solo  Progestinici, che ha il pregio di ridurre ulteriormente tutti gli effetti collaterali che in genere si attribuiscono alla pillola tradizionale.

FAQ sulla pillola anticoncezionale – Quando parliamo di “pillola” parliamo anche di “cerotto transdermico” e “anello vaginale”?

Sì. Sono altre opzioni contraccettive, sempre a base ormonale, oggi a disposizione di chi sceglie la contraccezione ormonale.

Non solo pillola quindi, ma anche altri anticoncezionali ormonali.

Come ad esempio il cerotto contraccettivo (cerotto transdermico), l’anello contraccettivo (anello vaginale) e l’impianto sottocutaneo (bastoncino sottocutaneo).

FAQ sulla pillola anticoncezionale – Esistono rimedi della nutraceutica indicati proprio per chi prende la pillola anticoncezionale?

Sì, esistono. Grazie anche alla ricerca scientifica, che ha a cuore la salute delle donne, oggi in commercio sono disponibili dei nutraceutici specifici che aiutano le donne a ridurre quei fastidi e quegli effetti indesiderati, riconducibili alla contraccezione ormonale. Come ad esempio cefalea, sbalzi d’umore, tensione mammaria, aumento di peso, etc..

Si tratta di Nutraceutici, ovvero dei particolari integratori alimentari, ma che vantano la sicurezza di un farmaco. L’efficacia di questi veri e propri “alleati” della salute, deriva dai principi attivi efficaci che li compongono. Tutti confermati dagli esiti positivi che un nutraceutico deve ottenere, comprese severe procedure di controllo, prima di essere immesso sul mercato.

FAQ sulla pillola anticoncezionale – Si sente spesso dire che la pillola fa bene. A cosa esattamente?

È vero. Oltre ovviamente ai vantaggi offerti da una copertura anticoncezionale (i dati parlano di una copertura che sfiora il 99% se assunta correttamente), ci sono ulteriori vantaggi per la salute delle donne. E la lista è lunga…

La pillola anticoncezionale:

Senza contare il fatto che mette al sicuro, durante il periodo di assunzione, come in una cassaforte, la nostra riserva ovarica, proteggendo in questo modo la fertilità delle donne.

FAQ sulla pillola anticoncezionale – È vero che la pillola diminuisce il desiderio sessuale?

Sembra un gioco dispettoso, eppure alcune donne lamentano proprio questo come effetto collaterale. Il più controverso: il calo della libido.

Un effetto indesiderato dovuto al fatto che la contraccezione ormonale induce un abbassamento del Testosterone, l’ormone del desiderio sessuale, che subisce l’inibizione dell’attività dell’ovaio, dovuta dal contraccettivo ormonale.

FAQ sulla pillola anticoncezionale – È vero che la contraccezione ha cambiato la sessualità?

Lo ha fatto eccome. Nella misura in cui ora, soprattutto le donne, sono libere di scegliere quando e come avere la loro prima gravidanza.

Indubbiamente questo ha portato anche ad un cambiamento nell’età media in cui una donna va incontro alla sua prima gravidanza, non senza quella nuova consapevolezza che deriva dal concetto dell’“orologio biologico”. Un ticchettio ansiogeno che i nostri genitori, le nostre mamme soprattutto, non hanno conosciuto.

Le donne hanno più che mai sulle loro spalle il peso della procreazione. Sempre più pressante. Da loro dipende l’età media di una intera nazione…

Oggi i dati parlano chiaro: l’età media di una donna italiana alla nascita del primo figlio è di 30,7 anni, di 28,3 invece quella di una donna francese – Eurostat, 2016). E i dati sulla fertilità non confortano: l’infertilità riguarda le donne per il 37,1%, gli uomini per il 29,3%, entrambi per il 17,6% (Fonte: ISS – Istituto Superiore Sanità).

 

FAQ sulla pillola anticoncezionale – E per finire una domanda off topic: Cos’è la cosiddetta “pillola rosa”?

La pillola rosa, detta anche “viagra rosa”o “viagra femminile”, è lo stimolatore del desiderio sessuale femminile.

Si tratta di un farmaco, che a differenza del viagra, (che viene assunto dall’uomo prima di un rapporto sessuale ed ha effetto immediato) va assunto tutti i giorni, preferibilmente la sera.

La sua efficacia non è così immediata. Il “viagra femminile” agisce su alcuni recettori del cervello similmente ad un antidepressivo e non sempre è efficace in egual misura.

 

Cristina Perrotti

 

Take Home Message
FAQ sulla pillola anticoncezionale – FAQ sulla contraccezione. È vero che fa venire la cellulite? È vero che protegge la fertilità femminile? Ci sono rimedi per gli effetti indesiderati? Risposte utili ai dubbi legati alla contraccezione ormonale, come la pillola contraccettiva, il cerotto transdermico, l’anello vaginale, l’impianto sottocutaneo.

Tempo di lettura: 1′ e 20”

Ultimo aggiornamento: 3 maggio 2019

Voto medio utenti