Nel Mezzo del Cammin di Nostra Vita. Ovvero la Crisi di Mezza Età

200940

Nel mezzo del cammin di nostra vita. Ovvero la crisi di mezza età

Possiamo prepararci per attutirne i danni della crisi di mezza età?

È dimostrato che a metà della nostra esistenza – considerata l’attuale aspettativa di vita quindi, intorno ai 40 anni – quello che viene definito “benessere personale” subisce un tracollo. Ma non succede solo a noi, anche ai nostri lontani parenti, i primati. Si tratta forse di un evento biologico? Siamo programmati a tirare le somme quando capiamo che il tempo a nostra disposizione è meno di quello che abbiamo vissuto fin qui?

Quella sensazione di aver perso tempo…

Forse è così e considerati i cambiamenti repentini che separano sempre più drasticamente le nuove generazioni dalle vecchie, è sempre più facile sentirsi un po’ fuori moda.

Allora la sensazione di aver perso tempo, di non aver vissuto abbastanza, o peggio, non pienamente gli anni della “giovinezza” (un arco temporale che si va sempre più dilatando) si infila sottopelle e… si entra in crisi!

Crisi di mezza età – Il malessere esistenziale ci assale e cominciamo a fare cose “fuori di testa”…

È facile guardare a quello che succede negli uomini: si mettono alla ricerca di nuove compagne che all’anagrafe potrebbero essere le loro figlie. L’ultimo caso quello che ha invaso i tabloid nell’estate del 2018, il matrimonio di Vincent Cassel, 52 anni, con una giovanissima modella, di 22 anni (Ca va sans dire!).

E noi donne? È facile vederci abbigliate con abiti presi dal guardaroba delle nostre figlie…

Senza considerare che la mezza età è anche l’età in cui, stando alla statistica, il matrimonio salta più frequentemente, le relazioni umane, che fin qui sono andate bene, ora risultano insoddisfacenti e il lavoro diventa più frustrante. Per non parlare dell’arrivo dei primi problemi di salute tipici della menopausa

È arrivato il momento del bilancio, si tirano le somme e quanto fatto nel passato (tanto? poco?) prende alla gola il futuro. Una cosa è certa, siamo mortali, e il più delle volte ne prendiamo coscienza proprio a questa età, “nel bel mezzo del cammin…”

Soluzioni a portata di tutti. Qui e ora!

Un approccio filosofico per non impantanarsi nei rimpianti (ed evitare quella specie di torcicollo tipico di questa stagione della vita) è quello di vivere il presente, concentrandosi su attività prive di scopo, senza disperarsi per il passato o preoccuparsi troppo per il futuro. Qui e ora è quello che conta. Quello che dobbiamo imparare è il piacere di vivere il momento per quello che è, senza secondi fini, se non quello di vivere con piacere delle piccole cose. Nessuna scadenza, nessun obiettivo se non quello di essere felici in questo preciso momento e allentare la “morsa” del futuro.

Il segreto allora, il segreto della felicità nella seconda parte della vita, è quello di dedicarsi al presente, ad ogni momento del presente, e alle cose che ci fanno stare veramente bene (anche fare del bene, fa bene!), e moltiplicarle durante la giornata, ripeterle nei giorni, senza preoccuparci troppo del dopo.

Cristina Perrotti

Fonte e approfondimenti

(Credits foto)

Take Home Message – Crisi di mezza età
La crisi di mezza età pare sia un altro aspetto, tra tanti, che condividiamo con i nostri lontani parenti, i primati. Ma che succede esattamente? Intorno ai 40 anni (quando capiamo che il tempo a nostra disposizione è meno di quello che abbiamo fin qui vissuto) iniziamo a tirare le somme. E rimaniamo vittime di quella sensazione di non aver fatto abbastanza e soprattutto che il tempo non è più dalla nostra. Un approccio diverso è quello di vivere il presente senza rivangare il passato e/o rincorrere il futuro.

Tempo di lettura: 2′

Ultimo aggiornamento: 10 gennaio 2022

Voto medio utenti

1 commento

  1. Che bello il tuo commento Doroty! Grazie per aver trovato il tempo di lasciarci il tuo bel pensiero. Sarà il nostro viatico di oggi, visto che è lunedì! (e anche di domani!

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui