Si Può Prevenire l’Incontinenza Urinaria?

201332

prevenire incontinenza urinaria

Ne soffrono quasi 4 milioni di italiane. Ecco come prevenire l’incontinenza urinaria.

Mentre sei al cinema, mentre cammini per strada, nel bel mezzo di una riunione in ufficio…l’incontinenza urinaria è un disturbo che si manifesta sempre nel momento meno opportuno. Si tratta di una condizione di difficoltà nel trattenere l’urina che può avere un forte impatto sulla vita quotidiana e diventare causa di disagio e imbarazzo. Per fortuna, possiamo fare molto per prevenire l’incontinenza urinaria.

Quali sono i primi campanelli d’allarme?

Nonostante sia molto diffusa, questa problematica costituisce ancora un tabù, di cui non si parla volentieri. Spesso si ritiene che una certa età, l’incontinenza sia “normale e inevitabile” e vada, quindi, accettata con rassegnazione. Non è così, ai primi segnali, quindi, corri da medico!

I primi campanelli d’allarme sono delle perdite che seguono un colpo di tosse o la necessità di minzione impellente, associata o meno a dolore durante la minzione.

Quali sono le cause dell’incontinenza?

L’incontinenza urinaria si presenta in periodi della vita diversi e in forme differenti. Fra le cause più comuni ci sono:

 Nelle donne, le due forme di incontinenza più diffuse sono:

  • Incontinenza da sforzo. È la forma più frequente nelle donne. Può essere causata da una perdita di elasticità nei muscoli del pavimento pelvico, e colpisce soprattutto donne in stato di gravidanza, le neomamme e le donne in età avanzata.
  • Incontinenza da urgenza. Riguarda in particolare le donne in menopausa. È caratterizzata da un impellente bisogno di urinare, provocato da contrazioni incontrollabili della vescica, che spesso non consentono neppure di arrivare in bagno. Questa condizione può insorgere senza un motivo preciso oppure può far seguito a problemi neurologici.

Come prevenire l’incontinenza urinaria?

Esistono alcune accortezze che puoi mettere in atto per prevenire l’incontinenza:

  • segui un’alimentazione equilibrata, ricca di fibre, frutta e verdura, che sono d’aiuto contro la stitichezza e povera di cibi grassi e pieni di sale;
  • mantieni il peso forma, per evitare che i chili di troppo pesino sul pavimento pelvico e lo indeboliscano;
  • fai sport: l’allenamento fisico può aiutarti a tenere in forma anche la vescica.
  • stop al fumo: i fumatori sono più esposti a problemi di debolezza pelvica e a bronchiti ricorrenti, che aggravano l’incontinenza da sforzo;
  • bevi una giusta quantità di acqua (circa un litro e mezzo al giorno): assumerne troppo poca rende l’urina più concentrata di sostanze che possono favorire irritazioni localizzate, mentre assumerne troppa costringe la vescica a un superlavoro accentuando il problema.
  • impara gli esercizi di Kegel, che aiutano a tonificare il pavimento pelvico. Si tratta di appositi esercizi di contrazione e rilassamento da eseguire secondo determinate sequenze, modalità e ritmi, in modo da restituire a questi fasci muscolari forza e tonicità. Inizia trattenendo la pipì per pochissimi secondi e poi rilasciando i muscoli per il doppio del tempo. Questo esercizio ti aiuterà a identificare i muscoli giusti da contrarre.

Redazione VediamociChiara
©️ riproduzione riservata

>>> Tra le fonti di questo articolo segnaliamo:

>>> Articoli correlati:

>>> Per un ulteriore approfondimento consulta la nostra sezione interamente dedicata ai disturbi della ”Menopausa”.

Take Home Message
L’incontinenza urinaria è una condizione che può avere un forte impatto sulla vita quotidiana e diventare causa di disagio e imbarazzo. Per fortuna, possiamo fare molto per prevenirla, seguendo le giuste accortezze, come mantenere il peso forma, non fumare e imparare gli esercizi di Kegel.

Tempo di lettura: 5 minuti

Ultimo aggiornamento: 22 novembre 2022

Voto medio utenti

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui