Che s’intende per ciclo mestruale normale?

ciclo mestrualeCosa è il ciclo mestruale?

Il ciclo mestruale cambia con il cambiare delle fasi di vita di una donna. Alcune donne hanno preso l’abitudine di monitorarlo, con l’aiuto del diario del ciclo, oggi facilmente accessibile sotto forma di app (spesso gratuite), utile per registrare i momenti clou del ciclo mestruale. Sul diario del ciclo si può tenere traccia di tutto: data inizio, data fine, durata, quantità, stati d’animo, etc. Il diario è utile perché registra tutti i cambiamenti, ma anche i disturbi, magari passeggeri oppure dovuti all’età (perimenopausa), che potranno essere così meglio analizzati durante la visita con il medico/ginecologo.

Il ciclo mestruale, e il mestruo in particolare, è la nostra cartina di tornasole.

Ci dice come stiamo. Un test mensile che ci fornisce la fotografia del nostro stato di salute. Alle volte con piccoli campanelli di allarme, che magari ci dicono che dovremmo mangiare meglio, stressarci di meno, coccolarci di più. Altre volte alcuni strani dolori ci spingono dal nostro medico, per una visita più approfondita.

Parlare dei disturbi del ciclo vuol dire conoscere bene i suoi parametri:

  • Ritmo, ovvero la frequenza mestruale. Si calcola partendo dal primo giorno della mestruazione, fino al primo giorno della mestruazione successiva, si tratta di un ciclo appunto… in media si calcola in 28 giorni un ciclo normale;
  • Quantità del sangue, quindi l’entità di un flusso. E’ quello che una donna perde durante il mestruo e varia dai 35 agli 80 ml;
  • Ed infine la durata. Varia da donna a donna: dai 3 ai 7 giorni, con un andamento crescendo-diminuendo.

 

Se uno di questi parametri è distante dai valori normali, si inizia a parlare di disturbi del ciclo mestruale, tra questi ci sono l’amenorrea, la dismenorrea, la sindrome premestruale (SPM), lo spotting, etc.

E’ importante, una volta monitorato il cambiamento, rivolgersi al proprio medico di fiducia o al proprio ginecologo per analisi più approfondite.

Cristina Perrotti

Take Home Message
La durata del ciclo mestruale normale si attesta intorno ai 28 giorni. Ma sono altri i parametri, oltre alla durata, utili a classificare un ciclo normale da quello che presenta delle anomalie. Anche se solo passeggere. Oltre al ritmo, ovvero la frequenza mestruale, va valutata l’entità del flusso del mestruo (dai 35 agli 80 ml). Così come la sua durata (dai 3 ai 7 gironi). Nel caso in cui ci si discosti da questi parametri è facile che ci siano problemi, visto che il ciclo è la cartina tornasole del nostro stato di salute. E’ sempre bene parlarne con il proprio medico/ginecologo di fiducia per analisi più approfondite, avendo avuto la premura di appuntare i cambiamenti sul diario del ciclo.

Tempo di lettura: 50’’

Ultimo aggiornamento: 28 agosto 2018

Voto medio utenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here