Dare sollievo alle gambe pesanti

199876

La causa di gambe pesanti, gonfie e doloranti è l’insufficienza venosa. Ecco 10 utili consigli!

Dare sollievo alle gambe pesantiLe gambe possono soffrire di problemi circolatori che si manifestano con gonfiore, pesantezza, dolore e prurito. Sono tutti sintomi dell’insufficienza venosa. Migliorare la circolazione delle gambe non solo è importante per avere sollievo, ma è fondamentale per la nostra salute. Una cattiva circolazione alle gambe può portare, in casi estremi, alla formazione di coaguli di sangue che possono occludere anche totalmente le vene.

Qual è la causa dell’insufficienza venosa e delle gambe pesanti?

L’insufficienza venosa è un disturbo caratterizzato da un ritorno difficoltoso del sangue dalle estremità inferiori al cuore e ai polmoni. La causa è un indebolimento delle valvole presenti all’interno delle vene degli arti inferiori, indispensabili per spingere il sangue verso l’alto ed evitare torni indietro e si accumuli, provocando gonfiore e dolore. L’insufficienza venosa può provocare le antiestetiche vene varicose.

L’insufficienza venosa ha diverse conseguenze sul nostro organismo, che vanno dalla dilatazione minima ma fastidiosa dei capillari alla trombosi venosa cronica. Si tratta di una patologia grave che, in condizioni estreme,  può causare un’embolia polmonare.

Per dare sollievo alle gambe pesanti, gonfie e doloranti, è utile seguire questi 10 consigli.

  • Cammina in punta di piedi. Stare in questa posizione sfrutta la capacità dei muscoli di stringere le vene, favorendo il ritorno venoso.
  • Non usare tacchi troppo alti o troppo bassi. I tacchi alti slanciano la figura, lo sappiamo! Ma possono nuocere al ritorno venoso, perché fanno scaricare tutto il peso del corpo sulle caviglie. L’ideale è un’altezza di 3-5 cm.
  • Sfrutta i benefici dell’idroterapia per riattivare la circolazione. Fai delle docce d’acqua alle gambe mattina e sera, alternando acqua fredda a quella calda, dirigendo l’acqua dal basso verso l’alto e poi terminando con l’acqua fredda.
  • Massaggia le tue gambe, facendo movimenti circolari. Inizia a massaggiare le dita dei piedi fino ad arrivare all’inguine. Per potenziare l’effetto di questi massaggi, puoi usare olii, creme o gel specifici.
  • Utilizza le calze elastiche a compressione graduata. Questo tipo di calze supportano le vene che hanno perso, anche parzialmente, la capacità di favorire il ritorno sanguigno verso il cuore.
  • Non accavallare le gambe. Noi femminucce siamo abituate ad accavallare le gambe. Ma questa posizione comprime il flusso venoso e ostacola il ritorno del sangue.
  • Cura la stitichezza. Chi l’avrebbe mai detto? Eppure, lo sforzo fatto durante l’evacuazione causa ipertensione intraddominale che può impedire un corretto ritorno venoso.
  • Evita il caldo alle gambe, per esempio quello della ceretta, le saune o delle docce solari. Il calore può avere effetti deleteri sulla circolazione, con peggioramento dei sintomi.
  • Perdi peso. I chili di troppo esercitano una pressione sulle vene, provocando le varici e compromettendo la fluidità del ritorno venoso verso il cuore.
  • Smetti di fumare. Il fumo di sigaretta danneggia le pareti delle vene e delle arterie e fa aumentare il rischio di sviluppare vene varicose. Anche l’eccesso di alcool può avere lo stesso effetto.

 

Ricorda, inoltre, che lo stile di vita e l’alimentazione ti aiutano a dare sollievo alle gambe.

In particolare, devi:

  • assumere massimo 5 grammi di sale al giorno (un cucchiaino da dolce piccolo), per evitare ritenzione idrica che può provocare edemi alle caviglie, ossia gonfiore;
  • mangiare tanta frutta e verdura dai colori caldi (rosso, giallo e arancione) che ha effetto positivo sulla circolazione e proteggono i vasi sanguigni;
  • assumere pesce, ricco di omega-3, 2 volte a settimana;
  • mangiare noci, anche tutti i giorni, perché aiutano la circolazione;
  • muoverti, almeno per 30 minuti al giorno.

 

Anche la fitoterapia può essere utile per contrastare l’insufficienza venosa e dare sollievo alle gambe.

Gli estratti naturali più indicati sono:

  • calendula, dalle proprietà antiinfiammatorie;
  • semi di castagno delle Indie, che rinforzano le pareti venose contrastando la stasi venosa dovuta a difetto delle valvole;
  • centella asiatica, che aiuta a ridurre l’infiammazione, l’edema, il prurito e i crampi;
  • pungitopo, con proprietà vasocostrittrici e tonificanti, che riduce la sensazione di stanchezza alle gambe e il rischio di varici;
  • vite rossa, che protegge la parete venosa, aumentandone la resistenza.

 

Infine, ricordati che devi chiedere al più presto un parere medico, se hai:

  • vene superficiali arrossate e calde, dolenti, visibili e con forma a cordone;
  • caviglie gonfie e scure all’interno, potrebbe indicare la formazione di un’ulcera varicosa;
  • sanguinamento spontaneo di una varice o dopo un trauma, si parla in questi casi di varicorragia.

 

Cristina Caramma

Take Home Message
Dare sollievo alle gambe – La causa di gambe pesanti, gonfie e doloranti è l’insufficienza venosa, un disturbo caratterizzato da un ritorno difficoltoso del sangue dalle estremità inferiori al cuore e ai polmoni. Migliorare la circolazione e dare sollievo alle gambe è possibile seguendo alcuni utili consigli come, ad esempio: non indossare tacchi troppo alti o troppo bassi, non accavallare le gambe, utilizzare calze elastiche a compressione graduata e perdere peso. Anche alimentazione sana, stile di vita attivo e fitoterapia possono aiutarti.

Tempo di lettura: 1′ e 20”

Ultimo aggiornamento: 5 maggio 2021

Voto medio utenti

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui